Cronologia

1940 - Il 20 aprile si riunisce a Roma il Consiglio Nazionale della Federazione Fascista dei rivenditori generi di monopolio. Il Vice Presidente Paoletti illustra il bilancio consuntivo del 1939, dal quale emerge il contenimento delle spese nonostante le esigenze dell’Organizzazione siano aumentate; viene poi letta la relazione che conferma la regolarità della tenuta dei libri contabili e la rispondenza delle risultanze del bilancio.

1941 - Il 18 marzo si riunisce a Roma il Consiglio Direttivo dell’Ente Nazionale per il Tabacco, presieduto dal Direttore Generale dei Monopoli di Stato l’ing. Giovanni Boselli.
Dopo ampi dibattiti, viene deliberato che sarà di prossima attuazione un piano per soddisfare le esigenze dei rivenditori dei generi di monopolio.Questi alcuni dei punti trattati nella relazione:
a)    aumento dell’aggio sui tabacchi;
b)    aumento sull’aggio sul sale;
c)    aumento dell’indennità del trasporto sale;
d)    ripristino dell’aggio del 2 % sui valori bollati;
e)    aumento al 2 % dell’aggio sui valori postali.
L’11 dicembre con Regio Decreto vengono aumentati gli aggi corrisposti ai rivenditori sul sale (dal 6 all’8%) e sui tabacchi (dal 5,60 al 6%).

1942 - Con Regio Decreto n. 55 del 12 gennaio, la denominazione della Federazione Nazionale Fascista dei rivenditori di generi di monopolio è modificata in Federazione Nazionale Fascista dei magazzinieri e rivenditori di generi di monopolio.
Il 23 aprile si riunisce a Roma, presso la sede Federale, il Consiglio Nazionale della Federazione Nazionale Fascista dei magazzinieri e rivenditori di generi di monopolio. Presenti anche i membri del Direttorio del Sindacato Nazionale Magazzinieri. Presiede Fieramonte Ghirardini, Presidente della Federazione Nazionale, coadiuvato dal Direttore Aldo Schiavina.
Felice Paoletti, Vice Presidente Amministrativo, si occupa delle relazioni sulla nuova gestione amministrativa e sui rapporti tra magazzinieri, tabaccai e rappresentanti del Monopolio.
La Legge n. 907 del 17 luglio dispone il monopolio dei sali e tabacchi, che entrerà in vigore il 24 ottobre 1942.

1944 – I rivenditori del Nord Italia si organizzano nell’Associazione rivenditori generi di monopolio Alta Italia con sede a Milano. Si costituisce poi a Roma anche l’Associazione Nazionale rivenditori di generi di monopolio, con sede provvisoria a Lungotevere dei Vailati.
Segretario è Aldo Schiavina.

1945 – Il 24 ottobre a Roma viene costituita l’Associazione Nazionale rivenditori generi di monopolio, Presidente è Armando Fontana. Nel suo insediamento, Fontana preme sulla necessità che tutte le organizzazioni periferiche facciano capo all’Associazione Nazionale per tutte quelle pratiche di carattere generale e di interesse della categoria.