Cronologia

1961 – Il 17 ottobre muore a Bologna Fieramonte Ghirardini, Vice Presidente Onorario FIT, uno dei padri fondatori della Federazione; ha partecipato nel 1902 e nel 1903 alle costituzioni delle diverse associazioni provinciali.

1962 – A gennaio Leopoldo Perretti si dimette e al suo posto, come Segretario Generale, viene nominato Alberto Svidercoschi.

1963 – Il Parlamento approva la Legge 303 sul pagamento differito del tabacco, una delle più  significative conquiste sindacali della FIT.
In primavera si dimette, per motivi di salute, il Presidente Armando Fontana; gli viene conferita la Presidenza Onoraria e una medaglia d’oro per la sua lunga e proficua carriera. La proposta arriva dal suo successore Vincenzo Guarracino
Ad ottobre a Vienna si costituisce la Federazione Europea dei Tabaccai rappresentante Olanda, Germania, Svizzera, Austria, Grecia, Lussemburgo e Italia. Eletto quale Presidente l’austriaco Kittel, la vicepresidenza spetta all’italiano Vincenzo Guarracino.

1965 – A Roma si celebra il ventennale della fondazione della FIT. Partecipano le rappresentanze estere della F.E.O.D.T. e alcune autorità del Governo italiano. Come per il decennale, l’Associazione viene ricevuta dal Santo Padre, Paolo VI.
La Delegazione Compartimentale di Como, in occasione del ventennale, il 10 giugno pubblica un volume dedicato al “fecondo lavoro delle tabaccherie”.

1967 – A Napoli muore Vincenzo Guarracino, altra figura storica della FIT, importante nella difficile successione di Armando Fontana, decisivo nella costituzione della F.E.O.D.T.. Gli subentra alla Presidenza Nazionale, per pochi mesi, Mario Menicacci.

1968 – Il 12 marzo viene nominata una nuova Giunta Nazionale. Viene eletto come Presidente Nazionale Enrico Bianchi che, subito, si mette al lavoro per risolvere due problemi stringenti: la liberalizzazione e la cura dei rapporti con AAMS. 
Per leggere il nuovo Statuto clicca qui.

1969 – Il 1 gennaio, Sergio Baronci diventa il Segretario Generale e, con Enrico Bianchi, darà un grandissimo impulso alla FIT, intensificandone la forza sindacale.
Il 22 maggio a Roma viene indetta “La Giornata del Tabaccaio” con lo slogan: “Per non soffrire di monopolio. Per non morire di MEC”. Oltre 5mila tabaccai partecipano alla manifestazione partendo dal Palazzo dei Congressi all’EUR, diretti alla sede del Ministero delle Finanze. Viene annunciato per l’anno successivo una giornata particolare per festeggiare il 25° anniversario della FIT.