Storia FIT
Attività sindacale
Stampa di Categoria
 
 
T D'ONORE
 
 
E.CO.M.A.P.
Storia meravigliosa del tabacco

Advice, Antony
Storia meravigliosa del tabacco
Nanni Canesi Editrice, Roma
anni ’70
199 pagine

Partendo dalle pagine del diario di bordo di Cristoforo Colombo, datate 15 ottobre e 6 novembre1492, l’autore racconta il gusto per il fumo lungo le diverse epoche, mettendo in evidenza le varie mode del momento.

La storia del tabacco viene così ripercorsa tra realtà e leggenda, tra periodi di esaltazione e altri di condanna, passando per Napoleone e la sua tabacchiera e Sherlock Holmes, complice della diffusione in tutto il mondo dell’uso della pipa come accessorio elegante.

Non manca poi il riferimento all’utilizzo del tabacco come medicinale, molto diffuso nell’Ottocento, per arrivare alle testimonianze in versi, da Paul Verlaine a Guillaume Apollinaire a Salvatore di Giacomo, che raccontano l’alternarsi della preferenza per la pipa, per il tabacco da naso, per il sigaro o per la sigaretta.

L’era del tabacco nell’emisfero occidentale può infatti essere divisa in questi quattro periodi.

L’autore parla poi specificatamente delle diverse foglie di tabacco, della loro raccolta e lavorazione e dei diversi tipi di tabacco ottenuti, fino a dedicare una parte alla pipa e una al sigaro.

Infine, il libro si conclude con la citazione di pagine a firma di scrittori e sceneggiatori che hanno parlato del tabacco.

Sono inoltre presenti molte immagini illustrative che accompagnano la narrazione, spesso con ironia.

Tra queste, alcune descrivono gli stabilimenti per la concia del tabacco, i macchinari usati per la lavorazione del tabacco e la fabbricazione delle pipe nel XVIII secolo.