Destouches, Dottor Luigi
Chininum. La Chinina in terapeutica
Tipografia S.A. Ipenbuur & Van Seldam, Amsterdam (Olanda)
1930
115 pagine


La Chianina è uno di quei rimedi di cui il medico non può più fare a meno.
Dal momento della sua scoperta, fino ad oggi, è sempre stata fedele al medico capace di utilizzarla sapientemente.
Certamente la Chinina non è una panacea per tutti i mali, ma è sbagliato anche vedere in essa soltanto un rimedio per la malaria.
Questa la premessa dalla quale parte l’autore per raccontare virtù, effetti e vantaggi della Chianina, senza omettere nulla.
La china-china è conosciuta in Europa fin dal XVII secolo ed è probabile che già all’epoca siano stati fatti dei tentativi per estrarne un principio attivo, ma non sono rimaste testimonianze al riguardo.
Risale infatti al 1745 il primo esperimento documentato. Da quel momento la popolazione scientifica si divide tra detrattori e favorevoli alla Chianina.
Dopo un’introduzione storica, il testo spiega la Chianina da un punto di vista chimico: la preparazione, i caratteri e la costituzione.
Seguono uno studio fisio-patalogico, che prende in esame anche gli effetti sugli uomini e sugli animali e i diversi tipi di dosaggio; uno studio terapeutico e la somministrazione dei sali di chinina.

Chininum. La Chinina in terapeutica