Jacobs, Rayda
Confessioni di una giocatrice d'azzardo
Del Vecchio Editore, Roma
Novembre 2007
251 pagine


La protagonista del libro è Abeeda, una donna musulmana che conduce una doppia vita.
Divorziata, madre di quattro figli, nasconde sotto il velo l’ardore di una donna mentalmente libera e indipendente.
La narrazione segue due spazi temporali: il presente e il passato.
Da una parte c’è una quarantenne profondamente segnata dal dolore per la morte, per aids, del figlio minore che, quasi per caso, si ritrova nel mondo dei casinò e, lentamente, sviluppa una vera e propria dipendenza dal gioco.
E poi ci sono l’abbandono, a vent’anni, da parte del marito che le preferisce un’altra, le difficoltà di una donna sola con quattro figli, il lavoro, la ricerca della fede.
Al termine del racconto le due cornici temporali si intrecciano, come a segnare i fili di una vita ricca di tante sfaccettature diverse.

Confessioni di una giocatrice d\'azzardo