Baronci, Sergio
Per un miglioramento della Legge 22 luglio 1966 n. 613 circa l'estensione agli esercenti attività commerciali dell'assicurazione per l’invalidità, la vecchiaia ed i superstiti
Gec, Roma
6 pagine


Estratto da “Mutualità Democratica”, anno VII - n.1, il testo analizza la Legge 22 luglio 1966 n. 613, che segna un importante traguardo per i commercianti italiani che hanno ottenuto il riconoscimento di un diritto di fondamentale importanza: proteggere tutte le categorie di lavoratori autonomi e subordinati.
L’intento di questa nota però non è celebrativo, ma mettere in evidenza alcuni punti negativi della Legge, perché venga migliorata.
Vengono così elencati i difetti punto per punto, dai “soggetti assicurati” alla “età minima per il conseguimento della pensione di vecchiaia”, fino alla “previdenza volontaria”.
La Legge n. 613 del 22 luglio 1966 andrebbe quindi modificata, conclude la nota, ad esempio comprendendo tra i soggetti assicurati tutti i commercianti e i loro familiari coadiutori senza limiti di reddito e portando l’età pensionabile degli uomini a 60 anni e delle donne a 55 anni.

Per un miglioramento della Legge 22 luglio 1966 n. 613 circa l\'estensione agli esercenti attività commerciali dell\'assicurazione per l’invalidità, la vecchiaia ed i superstiti