Fuselli, Enrico
I picchetti della truppa di Finanza della “sezione” di Cospaia
Fondazione per il Museo Scientifico del Tabacco di San Giustino (PG)
Giugno 2012
158 pagine


Antagonisti per antonomasia, contrabbandieri e finanzieri al ridosso della frontiera sono eterni rivali, separati dalla fragile barriera della legalità.
L’autore tratteggia un quadro completo del mondo ottocentesco umbro, mettendo in evidenza gli aspetti diversi del contrabbando e della lotta ad esso lungo il confine con il Granducato di Toscana.
Il testo però non si limita a ricostruire le vicende del contrabbando del XIX secolo in un ambito ristretto, ma inquadra Cospaia in un contesto più ampio e complesso, che permette di comprendere i meccanismi di un’attività praticata per secoli e le difficoltà di chi ha sempre combattuto il fenomeno: i finanzieri.
Il libro, oltre a ricordare episodi storici ormai dimenticati, ricostruisce con accuratezza la legislazione dello Stato Pontificio sulle dogane e le truppe di Finanza che hanno fatto da modello al momento dell’istituzione del Regno d’Italia nel 1861 per l’ordinamento della Guardia Doganale.

I picchetti della truppa di Finanza della “sezione” di Cospaia