Armando Fontana

Presidente 1945-1963

Nasce a Venezia nel 1898.

Ha gestito la tabaccheria n. 24 della stazione ferroviaria di Venezia Santa Lucia.

L’11 novembre 1934 entra nel Direttorio Nazionale della Federazione Nazionale Fascista dei Rivenditori di Generi di Monopolio.

Al termine della Seconda Guerra Mondiale è il principale protagonista della rinascita post-bellica della categoria e della sua organizzazione sindacale.

Il 30 novembre 1945, alla presenza del notaio Clemente, Fontana è infatti tra i soci fondatori dell’Associazione Nazionale Rivenditori Generi di Monopolio con sede a Roma a Piazza Belli 2. Viene nominato primo Presidente Nazionale.

Fontana crede profondamente nella categoria che rappresenta e l’attività da lui svolta ha portato al consolidamento della stessa categoria dei tabaccai.

Nella piattaforma sindacale della neonata Associazione Nazionale, Fontana vede la necessità di creare una periferia solida ed organizzata.

Nell’Assemblea straordinaria del novembre 1947 con l’approvazione del nuovo Statuto, l’organizzazione assume il nome di Federazione Italiana Tabaccai.

Il 5 maggio 1952 fonda la Co.M.A.P. Cooperativa Mutua di Assistenza e Previdenza fra gli addetti alla vendita dei generi di monopolio d’iniziativa FIT e A.Ma.Mo.S.. Ne diviene il primo Presidente.

Per gravi motivi di salute, Fontana si dimette dalla carica di Presidente Nazionale. Il suo commosso saluto alla categoria viene letto nel corso dell’Assemblea Nazionale del giugno 1963, durante la quale gli viene conferita la Presidenza onoraria.

Muore a Venezia il 25 settembre 1963.
 

Armando Fontana 1945-1963